Filosofia della Spagyria: Sette potenzialità: dalla luce alla materia

La sequenza dei Colori dello spettro luminoso solare

Come si puònotare, messa a confronto con la sequenza caldaica già vista in precedenza, il cuore della sequenza dello spettro solare è rappresentato da Venere, la dea dell’Armonia, il Verde non risulta complementare a nessuno degli altri colori che invece possiedono il loro opposto, secondo le coppie: Rosso-Viola, Arancio- Indaco, Blu-Giallo.
Questa sequenza è interessante anche per i cromopuntori che vogliano utilizzare il sistema nell’ambito spagirico.

I Sette metalli (cfr )

Le sette classi di cristallizzazione dei minerali

La sequenza delle sette classi di cristallizzazione del mondo minerale fa riferimento al Sale filosofico degli stessi, come in precedenza è stato già affermato.
Ne riportiamo brevemente l’elenco e l’affiliazione all’archetipo, in quanto un maggiore approfondimento risulta essere di pertinenza specialistica.
● Sistema Monometrico – Sole
● Sistema Esagonale – Venere
● Sistema Tetragonale – Giove
● Sistema Trigonale – Saturno
● Sistema Rombico – Marte
● Sistema Monoclino – Mercurio

● Sistema triclino – Luna

Si noti come essendo nella dimensione minerale e quindi di maggiore densità e ordine,  il “cuore” della sequenza viene ad essere occupata da Saturno.
cfr Trattato sui sette metalli di Raimondo Lullo (data on file).

Sette Metalli. L’azione dell’essenza metallica sul cosmo, la terra, l’uomo. Pelikan,Wilhelm Trad.di S.Nicolato. Oriago di Mira, Ediz.Arcobaleno 1992

 

Le sette figure piane della geometria

Sappiamo che le figure piane sono sempre state poste in analogia con gli archetipi.

Ecco la sequenza delle figure piane dalla più semplice alla più complessa:
● triangolo (3 lati) Saturno
● quadrato (4 lati) Giove
● pentagono (5 lati) Marte
● esagono (6 lati) Sole
● eptagono (7 lati) Venere
● ottagono (8 lati) Mercurio
● enneagono (9 lati) Luna

Ci piace far notare come tutti siano stati utilizzati nelle rappresentazioni simboliche o nella costruzione di edifici sacri.

Solamente l’eptagono e l’enneagono di fatto non sono uilizzati.

In effetti l’eptagono risulterebbe dall’unione dei vertici in maniera contigua della “stella a sette” punte.

Analogo discorso avviene nella rappresentazione della stella a nove punte  come nella tradizione Bahai.

Analogamente al discorso effettuato per la sequenza dei colori , si possono utilizzare in simboli radionici di varia utilizzazione.

Personalmente in maniera analogica chi scrive utilizza tali figure anche ispirandosi all’esperienza di Koerbler .