Filosofia della Spagyria: Saturno vegetale – Maggiociondolo

Habitat
Cresce sui suoli asciutti e soleggiati dell’Europa centrale e meridionale.

Costituenti principali
Citisina (alcaloide)

Informazioni
Il Maggiociondolo predilige terreni ricchi di ferro rendendolo così legato al processo respiratorio dell’Uomo.
I fiori gialli dall’aspetto sulfureo e delicato producono un profumo soave che fa da contr’altare ai frutti bacellosi grigiastri tutt’altro che invitanti e alla durezza del legno dalle qualità immarcescibili.
L’intossicazione ricorda quella da nicotina (ingestione) con vomito, convulsioni, congestioni cerebrali, demenze, uremia.
Allucinazioni, sussulti muscolari e convulsioni.
Interessante è l’azione sulla tiroide (gozzo).” (Pelikan)

Lo scrittore J.R.R. Tolkien si è ispirato al maggiociondolo per la creazione di Laurelin, uno dei due alberi mitologici del suo poema fantasy “Il Silmarillion“.
Nell’universo immaginato dallo scrittore inglese i due alberi di Valinor, la terra primordiale, sono Telperion e Laurelin, rispettivamente l’Albero d’Argento e l’Albero d’Oro che illuminavano la terra dei Valar nelle ere antiche.
I due alberi, nel racconto, furono distrutti, ma il loro ultimo fiore e il loro ultimo frutto furono usati dai Valar per creare la Luna ed il Sole, la prima maschile e il secondo femminile come in molti miti nordici.

Una leggenda che la Majella ebbe il nome da Maja che venne a cercare in Abruzzo il maggiociondolo per curare suo figlio ferito in battaglia.

Oggi la citisina di sintesi (che hanno sostituito i semi di maggiociondolo fumati) viene utilizzata per disintossicarsi dal tabagismo.

Queste caratteristiche non spiegano le qualità attribuite dalla segnatura angeliniana.
La velenosità, la lentezza della crescita, la durezza del legno e la sua resistenza agli agenti trasformatori del terreno ben descrivono la sua qualità saturnina e appare giustificato le qualità di Capricorno, rafforzato dall’esaltazione di Marte nel segno.
Più complesso dare conto dell’appartenenza alla segnatura lunare e nel segno del Cancro, suo domicilio.
Ci si permette di far notare Capricorno e Cancro sono i due segni solstiziali.
Simbolicamente nell’uomo rappresenta il percorso che segue l’energia sessuale nel risvegliato lungo il canale midollare.
La presenza del potenzialità Pesci nell’ottica del discorso di cui sopra è un elemento apparentemente disgiunto.
Proabilmente va considerata l’analogia con il vaso energetico del Grosso intestino.
Pur non trovando informazioni a favore si propone che il maggiociondolo sia stato usato in una qualche forma come già affermato per altre piante magiche.
Si ricordi di considerare che ingerita è una pianta in assoluto mortale per l’uomo meno, sembra, per alcuni animali.
Ciò vale comunque per i soli semi.