Filosofia della Spagyria: Luna vegetale – Passiflora


Habitat
Originaria del meridione dell’ America del Nord.
Preferisce terreni secchi e riparati.

Componenti principali
Flavonoidi glucosidici cianogenetici: chrysina.
β-sitosterolo, stigmasterolo e campestero.

Informazioni
Estratti di Passiflora incarnata L. sono stati utilizzati nei pazienti per ridurre l’ansia e l’insonnia.
Inoltre in esperimenti in vivo, si è visto, migliora la memoria spaziale, riduce lo stress e influisce sulla neurotrasmissione attraverso il coinvolgimento dei recettori GABA.
Passiflora è ampiamente utilizzata in Brasile come antiasmatica, analgesica e sedativa.
Come sedativo e narcotico in Iraq; e per il trattamento di disturbi come dismenorrea, epilessia, insonnia, nevrosi e nevralgia in Turchia.
In Polonia, questa pianta è stata usata per trattare l’isteria e la nevrastenia; in America, viene usato per trattare diarrea, dismenorrea, nevralgia, ustioni, emorroidi e insonnia.
Passiflora  è stata anche utilizzata per curare i soggetti affetti da dipendenza da oppiacei in India.

Il frutto della Passione
I legamenti a spirale della pianta sono stati presi come simboli delle ciglia che Cristo ha sopportato, e la colonna centrale del fiore come pilastro della flagellazione.
I 72 filamenti radiali del fiore erano visti come la corona di spine; i tre stimmi come simboli dei chiodi usati nella crocifissione, così come la santa Trinità; le cinque antere, come le cinque piaghe di Cristo; e lo stilo come la spugna cosparsa di aceto usata per inumidire le labbra di Cristo.
Presi insieme, i cinque petali e i cinque sepali erano usati per riferirsi ai dieci apostoli che non hanno tradito o rinnegato Cristo.
La fragranza del fiore aiutava a ricordare le spezie usate per imbalsamare il corpo di Cristo.
Infine, il suo frutto globoso, della grandezza di un uovo, è stato preso come simbolo del mondo che Cristo ha salvato attraverso la sua sofferenza.
Il ricettario del frutto della Passione – Patrick Jesse Pons-Worley