Trattamenti spagirici con Sette archetipi del mondo minerale: Venere

Il mondo minerale legato a Venere comprende principalmente: Sodio, Potassio e Rame.

La tintura spagyrica rame si può utilizzare in terapia sia puro sia veicolato in preparati vegetali.

Il rame é contenuto in diversi semi oleoginosi, in particolare le noci, nei molluschi, nel fegato, specie degli agnelli, e nel cacao.

Viene assorbito a livello dell’intestino tenue in associazione con le albumine e viene poi veicolato al fegato.

Il suo ruolo metabolico lo rende utile nella

fase osteoblastica, nell’eritropoiesi e nella formazione di tessuto connettivo.

E’ importante nella formazione delle cellule del sistema immunitario specie i neutrofili e cellule T.

Il rame interviene nella catena respiratoria, nello stress ossidativo e nella sintesi di melanina.

Il rame in forma spagyrica viene anche usato nei casi di forme depressive, specie veicolato da piante opportune.

 

Metalli alcalini

Sodio e potassio1 possono essere utilizzati nella necessità di un intervento “venusino”, nelle forme saline di acidi organici e inorganici.

Il potassio è fortemente presente nel mondo vegetale risultando l’elemento più abbondante nella quasi totalità delle piante.

Viceversa il sodio è presente massimamente nell’acque specie marine dove si trova una volta cristalizzato nella forma di cloruro di sodio.

Si trova nella forma fossile di salgemma in miniere che vengono sfruttate sia per l’estrazione del minerale sia come luoghi di cura per problematiche respiratorie e psichiche.

La lettura del Pelikan sugli effetti e le caratteristiche dei metalli può aiutare a comprendere altri aspetti.2

1 Litio e Potassio sono utilizzati in oligolelemento nella terapia oligoelementare.

2  Per saperne di più consigliamo la lettura de “I sette metalli” Pelihan ed. Antroposofiche Milano.