Filosofia della Spagyria: Giove vegetale – Mirtillo

Habitat
Tipico delle zone submontane e subalpine.
Preferisce terreni umidi e acidi, boschi, cespuglieti, brughiere e pascoli.

Componenti principali
Tannini (protoantocianifdine oligomeriche), flavonoidi (iperoside, isoquercitina, quercitina), iridoidi (asperuloside), derivato dell’acido caffeico (acido clorogenico), acidi fenolici (a,salicilico e a. gentisico), acido benzoico, alcaloidi (mirtina, epimirtina) nelle foglie;
Antocianoidi (cianidina,malvidina), acidi organici (acido malico, acido citrico) tannini, pectine, vit.A,C e B (frutti).

Informazioni
E’ un frutto nordico dalle proprietà straordinarie.
Il frutto è l’antitesi dell’acino dell’uva in quanto mentre quest’ultimo tende facilmente a fermentare, il primo si oppone alla fermentazione.
Questa caratteristica unita ad una acidità straordinaria lo rende adatto ad aiutare la digestione di cibi pesanti e grassi.
La capacità di non farsi fermentare giustifica la capacità sia del suo potente controllo sul metabolismo glucidico ma anche della sua forza nel rendere “lucida” la testa.
E’ utile per questo motivo anche per le cefalee dei bambini.” (Pelikan)

I frutti del Mirtillo ha proprietà di riduzione dell’insulina e una normalizzazione del livello dei trigliceridi.
I flavonoidi e le antocianidine svolgono un’azione protettivo nei confronti del sistemacardiovascolare.
Viene consigliato in esito da ischemia.possono essere appropriate per confermare senza dubbio l’effetto preventivo-infettivo del Vaccinium delle vie urinarie.
Possiede anche buone capacità di disinfezione intestinali.

izesy

La segnatura viene ad essere confermata dalla segnatura e le potenzialità del Mirtillo.