Filosofia della Spagyria: Marte vegetale – Limone

Habitat
Originario dell’Asia, il limone si è diffuso nell’area mediterranea e naturalmente nell’Italia meridionale e insulare, oltre che in zone con clima analogo, come ad esempio i laghi prealpini italiani.

Costituenti principali
Limonene, beta-pinene, citrale, geraniolo, linalolo.

Informazioni
Il limone è originario delle foreste delle Indie e dela Cina, ove esiste nella forma selvatica. Sembra aspirare le forze terrestri portandole verso il rigonfiamento dell’elemento acqueo vitalizzato tipico del rigoglio tropicale.
Nel contempo raccoglie le forze cosmiche della luce e del calore e le rende terrestri.
Di questa forza cosmica ne è piena tutta la pianta che risulta aromatica in gogni sua parte.
Il limone è inoltre dotato di una fecondità straordinaria capace di portare annualmente una quantità di frutti spropositata, pur mantendo il radicamento e la resistenza dovuto al suo legno estremamente duro.
I suoi frutti mantengono una bassa quantità di zuccheri a favore degli acidi vegetali. In questo manifesta una tendenza da frutto “acerbo”.
Nella scorza risiedono gli olii essenziali con una nota più solare di quelli presenti nelle foglie, che risultano più cupi.
” (Pelikan)

Esiste un lavoro scientifico sull’efficacia in vitro del succo di limone su ceppi batterici specifici che prospetta degli aspetti interessanti della capacità antibatterica di limone.
In un’altra ricerca si evidenziato l’attività degli oli essenziali derivati dalla buccia di limone ed dal rizoma di zenzero di creare un antibiofilm in caso di infezioni da Klebsiella.
L’utilizzo prolungato di succo di limone (ma altrettanto avviene per la forma in quintessenza) ha un effetto più marcato sui livelli di colesterolo e trigliceridi.
Così come l’estratto alcolico attua una epatoprotezione prolungata nel tempo.
L’olio essenziale aveva attività anti-migratoria inibendo i mediatori proinfiammatori presenti nell’essudato infiammatorio.
L’estratto metanolico della scorza di frutta di C. limonum ha mnostrato una significativa inibizione dell’edema chimicamente indotto della zampa del ratto.

Dal punto di vista della descrizione archetipale è abbastanza intuitivo vedere come limone sia una pianta che agisce su tutti gli ambiti dell’apparato cardiovascolare e sanguigno.