Filosofia della Spagyria: Venere vegetale – Bardana

Habitat
Ovunque dal l.s.m. fino alla zona pedemontana.

Costituenti principali
Principio amaro (lappatina o lappina), lignani (lappalol F, diarctignina, arctigenina), lattoni sesquiterpenici (arctiopicrina), derivati dell’acido caffeico, triterpeni, resine, grassi e relativi gliceridi, carbonato e nitrato di calcio.

Informazioni
Le attività biologiche e le funzioni farmacologiche per Arctium lappa L. comprendono quelle antinfiammatorie, antineoplastiche, antidiabetiche, antimicrobiche, antifungine e antivirali.
Naturalmente basandosi sule informazioni desunte dall’uso tradizionale gli esperimenti sono stati effettuati in vivo ed in vitro.

Cenni di etnomedicina
Bardana è stata tradizionalmente utilizzata in etnomedicina come “purificatrice del sangue“, come diuretico (aiuta a liberare il corpo dall’acqua in eccesso aumentando la produzione di urina) e come rimedio topico per problemi della pelle come eczema, acne e psoriasi.
Presso i lapponi spesso associata con altre erbe per la cura di mal di gola e di raffreddori.
È una pianta a temperamento freddo con foglie contenenti arctiopicrina (ha proprietà lenitive, purgative del sangue, aumenta gli effetti respiratori e la sua infusione è un buon rimedio per le vertigini e la debilità generale).
I suoi semi sembrano possedere effetti antiparassitari sull’intestino.
A. lappa in Cina viene tradizionalmente utilizzata per il trattamento di forme tumorali neoplastiche e come adiuvante nelle infezioni respiratorie e la polmonite.
La pianta è stata utilizzata per trattare la lebbra, calvizie, graffi e ustioni, la sifilide e la gonorrea.
Gli erboristi americani utilizzavano la pianta come diuretico e per trattare l’artrite, i problemi del tratto urinario, i pidocchi, la tigna e l’eczema.
I nativi americani includevano la radice nelle preparazioni a base di erbe utilizzate dalle donne durante il travaglio.
In caso di puntura di insetto è possibile applicare le foglie fresche tagliate e sminuzzate sulla parte interessata per vedere diminuire rapidamente gonfiore e dolore.

Consumata cruda la sua radice ha una consistenza ed un gusto simile a quello del sedano e a partire dal secolo scorso è entrato nella preparazione culinaria.

l nome deriva dal greco Arctium che significa orso.
Lappa invece significa prendere, afferrare, probabilmente a causa del fatto che i frutti si attaccano facilmente ai tessuti.