Filosofia della Spagyria: Mercurio vegetale – Bergamotto

Habitat
Dal punto di vista climatico l’area è caratterizzata da un microclima che nelle mappe climatiche viene classificato come area “tropicale temperata umida” caratterizzata da venti medio/forti che soffiano per quasi tutto l’anno, estati calde senza pioggia, inizio primavera e fine autunno molto piovosi e inverni con temperature giornaliere quasi sempre superiori ai dieci gradi.
I giorni di sole sono mediamente 300 l’anno.
Predilige i terreni argilloso-calcarei e alluvionali.

Costituenti principali
O.e.: limonene, acetato di linalile, linalolo, gamma – terpinene, beta-pinene, geraniale e beta-bisabolene.
Nella frazione non volatile: pigmenti, cere, cumarine e psoraleni.

Informazioni
Parimenti al limone e all’arancio amaro Citrus bergamia (Risso) Wright & Arn. posssiede attività di protezione cardiovascolare e di riduzione dei livelli di colesterolo, con conseguente prevenzione dell’aterosclerosi.
Inoltre l’estrema varietà di o.e. lo pone tra i più interessanti piante antimicrobiche e antifungine.
E’ stato testato in forma aromaterapica nella riduzione dell’ansietà e della depressione in pazienti oncologici.
Similmente si sono condotti studi nell’ambito delle crisi da stress dell’adolescente.

Uno studio atipico
In questo studio è stata effettuata una integrazione di estratto di bergamotto della durata di 12 settimane sembra abbia ridotto le concentrazioni ematiche di colesterolo, trigliceridi, LDL-C, glucosio, circonferenza della vita, peso corporeo e BMI (indice di massa corporea) negli anziani con dislipidemia rispetto al placebo.
I risultati non sono omogenei e non sempre significativi.

Uso tradizionale di bergamotto
Nella medicina popolare italiana, è stato utilizzato principalmente nella febbre e nelle malattie parassitarie, oltre a infezioni della bocca, della pelle, del tratto respiratorio e delle vie urinarie, infezioni gonococciche, leucorrea, prurito vaginale, tonsillite e mal di gola.
Per le sue proprietà antisettiche e antibatteriche, bergamotto è stato utilizzato come agente antimicrobico per facilitare la guarigione delle ferite ed è stato incluso in preparati usati per trattare i disturbi del tratto respiratorio superiore e nell’iperidrosi.