Tre regni di Natura: il mondo animale

Il mondo animale: il regno del Solfo

Le medesime valutazioni che fatte per l’ambito minerale e vegetale si possono seguire anche nell’ambito animale.

Quello che era un un atto circadiano nella pianta, la respirazione, nell’animale è un fatto ritmico che si ripete nell’ambito della giornata molte e molte più volte.

Si consideri che la respirazione è un processo di due fasi.

Una fase che chiamiamo inspirazione seguita da una fase che chiamiamo espirazione.

Nella fase che noi chiamiamo di inspirazione avviene l’assorbimento dell’aria circostante composta in prevalenza da azoto e secondariamente da ossigeno.

L’ossigeno è quello che unendosi nell’emoglobina al livello degli alveoli polmonari determina la possibilità di mantenere il metabolismo dell’individuo in una fase di combustione.

Nella fase nella fase escretiva invece vi sarà emissione di anidride carbonica prodotto della combustione metabolica.

L’animale per nutrirsi e costretto a prendere l’alimento elaborato e donato dal mondo vegetale o proveniente dal regno animale medesimo.

Con poche eccezioni al mondo animale non è permesso direttamente di assorbire e rielaborare il mondo minerale stesso attraverso l’assunzione degli individui dello stesso.

 

Solfo del Solfo

Il Solfo del Solfo nell’animale è rappresentato dalla individualità la quale determina delle gerarchie tra gli individui di una medesima specie.

Ciascun animale della medesima specie avrà un Solfo personale che dipenderà dal Sal personale, derivato dai genitori, e dalla struttura dalla sua forma e dalla azione di un Mercur collettivo.

 

Mercur dello Solfo

Tale Mercur collettivo, Mercur dello Solfo, informerà tutta la specie, per esempio come accade per le scimmie giapponesi, che trovarono all’unisono la medesima soluzione di lavare le patate con cui con cui esse si nutrivano su tutte le isole dell’arcipelago giapponese.

Questo accadde appena una di queste ebbe scoperto, a causa della caduta di una patata nell’acqua termale, che era più agevole immergerle nell’acqua che non togliere la terra con le dita della mano.

 

Sal del Solfo

Il Sal del Solfo è rappresentato nel mondo animale dal sistema ormonale, il quale è responsabile della manifestazione della forma dell’individuo stesso anche nel senso della sua sessualità.

 

L’utilizzazione terapeutica del mondo animale in spagyria risulta piuttosto complessa.

Veleni di vari animali, parti molli di organi metabolici, estratti di ghiandole endocrine, ossa, sangue, sangue mestruale, peli risultano spesso riportati in antichi antifonari terapeutici.

Ne derivò un aspetto sinistro generato da una certa propaganda religiosa che s’inventò pure la Sacra Inquisizione.

A parte questi aspetti storici, ricordiamo una secrezione animale su cui sia la spagyria che l’alchimia rivolsero e rivolgono la propria attenzione:

l’urina.